Quando iniziano le lezioni e quando finiscono?

Le lezioni per entrambi i percorsi in RFA iniziano nel mese di ottobre e terminano a maggio; da giugno a luglio si svolgono le produzioni di fine anno a cui partecipano tutti gli studenti divisi per troupe.

La frequenza è obbligatoria?

Sì. Le lezioni RFA hanno frequenza obbligatoria, tutti i giorni. La qualità della frequenza è un parametro fondamentale che aiuta l’Accademia a selezionare e individuare gli allievi più meritevoli.

Farò lezioni di tipo pratico durante il percorso in RFA?

Sì. Il metodo formativo è basato principalmente sull’applicazione pratica delle nozioni tecniche e teoriche attraverso le lezioni sul set, i labs, le produzioni didattiche e i cortometraggi di fine biennio.

Quando si tengono le lezioni e in che orari?

Le lezioni si tengono all’interno di Cinecittà Studios e del Campus, presso le aule e il Teatro di posa della Roma Film Academy. Lezioni specifiche invece si svolgono direttamente presso le sedi dei partner convenzionati con l’Accademia. Le produzioni didattiche, infine, si svolgono presso le location individuate di volta in volta dagli studenti in base al tipo di progetto.

Dove si tengono le lezioni?

Le lezioni si tengono all’interno di Cinecittà Studios e del Campus, presso le aule e il Teatro di posa della Roma Film Academy. Lezioni specifiche invece si svolgono direttamente presso le sedi dei partner convenzionati con la Scuola. Le produzioni didattiche, infine, si svolgono presso le location individuate di volta in volta dagli studenti in base al tipo di progetto.

In quale lingua si tengono le lezioni?

Le lezioni si tengono in lingua italiana, è richiesto pertanto agli studenti stranieri un livello di conoscenza base dell’italiano. A tutti gli studenti viene richiesta una conoscenza dell’inglese base, in quanto alcuni moduli di specifici potrebbero essere in lingua inglese.

Posso frequentare più dipartimenti contemporaneamente?

No. Il piano didattico della Roma Film Academy prevede un significativo monte ore dedicato alle lezioni interdisciplinari o a classi congiunte, in cui due o più corsi lavorano insieme. Alcune giornate, inoltre, prevedono doppi turni di lezione, per cui non è possibile frequentare due dipartimenti contemporaneamente.

Posso cambiare percorso o dipartimento?

Le prime settimane di corso, al primo anno, sono generalmente dedicate al propedeutico: lezioni di alfabetizzazione e di linguaggio comune a tutte le materie RFA. Al termine del propedeutico è dunque possibile effettuare un cambio dipartimento nelle modalità indicate dalla Segreteria Didattica.

NB: Per il Percorso Universitario Triennale le modalità di cambio andranno valutate in base alle tempistiche di immatricolazione della facoltà di Scienze della Comunicazione di Teramo.

Ci sono esami, test o verifiche durante l'anno?

Sì. Periodicamente vengono effettuati test e verifiche didattiche. Queste, insieme alle produzioni didattiche, alla frequenza alle lezioni e alla condotta, sono gli aspetti principali che formano il giudizio accademico, utile per l’ammissione al secondo anno. Alla fine del secondo anno, inoltre, è generalmente prevista una sessione di esame finale che determina l’approvazione del cortometraggio di diploma. Per il Percorso Universitario Triennale, alle verifiche RFA vanno aggiunte le sessioni di esame previste dall’Ateneo di Teramo.

Quali sono i requisiti di base richiesti per iscriversi?

I requisiti di base richiesti per entrambi i percorsi RFA sono la maggiore età, un diploma di scuola superiore, un’ottima padronanza e conoscenza della lingua italiana, una buona cultura cinematografica e una conoscenza di base della lingua inglese.

Ci sono dei requisiti specifici per ogni dipartimento?

Non ci sono requisiti specifici ma il colloquio di ingresso serve a determinare il livello di partenza di ogni candidato. Tuttavia, la Scuola si riserva di effettuare durante il biennio, a propria discrezione, ulteriori verifiche per poter monitorare i progressi di ogni singolo allievo.

In cosa consiste il colloquio di ingresso e quanto dura?

Il colloquio di ingresso ha una durata di circa 30 minuti ed è lo strumento con cui i responsabili RFA stabiliscono il livello di partenza di ogni candidato. L’intervista è utile inoltre a capire quale siano l’attitudine e la motivazione del candidato. Vengono ritenuti non idonei i candidati che non soddisfino, a insindacabile giudizio della Scuola, i requisiti richiesti. Il colloquio è gratuito e non vincola all’iscrizione.

Devo avere esperienza nel settore cinematografico/televisivo per accedere ai percorsi RFA?

No. Per accedere al primo anno dei percorsi RFA non è necessario avere una formazione tecnico/artistica pregressa, poiché l’offerta formativa comprende l’alfabetizzazione per ogni reparto.

Devo preparare del materiale da portare al colloquio di ingresso?

Non è necessario aver prodotto materiale, tuttavia è possibile e consigliato portare in sede di colloquio i propri eventuali materiali già realizzati (ad es. clip video, corti, racconti, poesie, portfolio fotografico, disegni, book, estratti di script e simili). I materiali vanno portati su supporto USB oppure hard disk formattato per Mac; sarà il docente a scegliere cosa visionare tra i materiali presentati.

Se voglio iscrivermi al dipartimento di recitazione, devo affrontare un provino?

Per il dipartimento di Recitazione è prevista una prova di ingresso individuale per la quale è necessario preparare il seguente materiale: un monologo (teatrale o cinematografico, drammatico o brillante) di massimo 2 minuti.

Posso iscrivermi direttamente al secondo anno?

Solamente per il Percorso Accademico Biennale è possibile iscriversi direttamente al secondo anno previo superamento di un esame di ammissione. Qui trovi tutti i dettagli.

Cos'è la lettera motivazionale che devo inviare prima del colloquio?

La lettera motivazionale è una breve presentazione che il candidato scrive per spiegare per quale motivo abbia deciso di proporsi per un determinato dipartimento, quali siano gli obiettivi che si prefigge, cosa lo spinge a scegliere di candidarsi per frequentare l’Accademia, da quali esperienze eventuali parte, che studi abbia svolto, quante lingue parla e perché sente di essere adatto a far parte del corso. La lettera deve essere composta di una sola pagina, possibilmente in una “cartella”, ovvero 1800 battute inclusi gli spazi e salvata in formato PDF. Vanno sempre inseriti: luogo, data e dati anagrafici del candidato, ovvero nome, cognome, numero di telefono e indirizzo di posta elettronica; a piè di pagina invece deve essere indicato il consenso al trattamento dei dati personali aggiornato al GDPR.

Come ci si iscrive?

Per iscriversi sia al Percorso Accademico Biennale che al Percorso Universitario Triennale nel bando 2020/2021 è necessario sostenere un colloquio di ingresso in sede, gratuito e non vincolante all’iscrizione. Per prenotare il colloquio basta compilare la richiesta tramite il modulo presente sul nostro sito. Non è possibile sostenere la prova di ingresso in altri momenti dell’anno e ogni sessione ha una quota di iscrizione differente. Dopo aver ricevuto l’esito della tua prova, nel caso in cui risultassi idoneo, la Segreteria ti comunicherà cosa fare per iscriverti.

Che cos'è l'iscrizione?

L’iscrizione è il versamento della quota necessario a confermare il proprio posto in aula e va versata solo al primo anno in seguito alla comunicazione di esito positivo della prova di ingresso. Come da listino prezzi, varia in base alla sessione in cui ci si iscrive ed è a fondo perduto anche se non si intenda proseguire con la frequenza al corso. È possibile iscriversi, dopo la ricezione dell’esito positivo della prova di ingresso, sia in sede che on line, seguendo le indicazioni fornite dalla Segreteria.

Al termine del primo anno sono automaticamente iscritto al secondo?

Al termine del primo anno la Segreteria invia agli studenti la modulistica di ammissione al secondo anno dopo aver svolto gli scrutini interni. In casi di gravi insufficienze, provvedimenti disciplinari gravi e in tutti i casi indicati nel Regolamento dell’Accademia, lo studente non è ammesso al secondo anno di corso.

NB: Per il Percorso Universitario Triennale il passaggio da un anno all’altro e il conseguimento della laurea sono legati al conferimento dei CFU previsti dal piano di studi universitario.

Cosa succede una volta che sono iscritto?

Superata con successo la prova d’ingresso, la Segreteria invia la modulistica per l’iscrizione. Una volta ritrasmesso il modulo compilato, sei ufficialmente uno studente RFA. Per perfezionare la pratica, sarà richiesto l’invio di alcuni documenti, nei tempi e modi indicati dalla Segreteria:

  • copia della certificazione del diploma di scuola media superiore;
  • 2 foto formato tessera, una stampata e una digitale da mandare via posta elettronica;
  • copia del codice fiscale;
  • certificato di sana e robusta costituzione (solo per alcuni dipartimenti).

Per gli studenti stranieri si richiede inoltre:

  • la certificazione di avvenuto rilascio del visto di studio da ottenersi presso l’Ambasciata o il consolato italiano del proprio Paese di residenza.

Quanto costa un corso RFA?

Consulta il listino prezzi per avere tutte le informazioni sui costi di iscrizione e sulla retta scolastica del corso che hai scelto.

La Scuola ha un numero massimo di allievi per classe?

Sì. Ogni anno l’Accademia definisce un numero massimo di studenti per classe in base ai candidati ritenuti idonei e alla gestione della filiera produttiva. In questo modo, a tutti gli allievi viene garantita una formazione di alto profilo in termini di didattica erogata, spazi e attrezzature. Per conoscere i posti a disposizione per il prossimo bando di iscrizione, clicca qui.

Durante gli studi l’ Accademia mi permette di fare degli stage?

L’indicazione della Scuola è quella di dedicarsi a pieno regime alla frequenza dei corsi ed alle attività di produzione durante lo svolgimento dei tuoi studi. In casi eccezionali o per attività di particolare rilevanza, l’Accademia approva periodi di formazione/stage durante il corso, se ritenuti in linea con la formazione erogata.

Posso conciliare il mio lavoro con la frequenza all'Accademia?

L’Accademia è un impegno totalizzante: lezioni frontali, sessioni di lavoro autonomo e di gruppo, preparazione delle produzioni didattiche, riempiono la routine dello studente RFA. È possibile lavorare negli orari extra curricolari, tuttavia eventuali assenze dovute a motivi lavorativi non vengono giustificate.

Come mi supporta l'Accademia nell'immissione nel mondo del lavoro?

RFA segue i suoi allievi fino al diploma e continua a monitorarli anche dopo. In base alle caratteristiche specifiche che l’allievo ha maturato nel percorso, alla professionalità acquisita e al merito di ogni allievo, la Scuola segnala il profilo dello studente o ex-alunno per candidarlo a produzioni e lavori professionali. Non è garantita la diretta immissione nel circuito professionale a maggior ragione se uno dei parametri tecnici o etici non sia soddisfatto a giudizio della Scuola.

Posso lavorare per l'Accademia?

Sì. Accade spesso che un ex allievo diventi collaboratore o assistente per segmenti didattici o tecnici di RFA. La professionalità, il merito, l’affidabilità ed il curriculum generale dell’ex-alunno sono parametri fondamentali nella scelta della collaborazione.

Che attestazione ricevo a fine percorso?

Al completamento del biennio, lo studente che abbia rispettato tutte le indicazioni di condotta e didattiche di RFA, riceve un Diploma di Specializzazione.

Gli studenti del Triennio Universitario, inoltre, sosterranno gli esami come previsto dal calendario degli appelli dell’Ateneo di Teramo e, terminato il percorso con il raggiungimento dei CFU previsti, discuteranno la Tesi per ottenere la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione – Dams.

Nel caso di abbandono del corso o della sospensione dello studente dalle lezioni, saranno rilasciati unicamente gli attestati indicati nel Regolamento dell’Accademia.

Posso partecipare alle attività RFA anche quando avrò terminato il mio percorso?

Sì. L’Accademia manterrà il tuo contatto nella base dati per evidenziarti iniziative, eventi, occasioni e opportunità di lavoro a seconda della tua qualifica. Mantieni quindi sempre aggiornati i contatti comunicando alla Segreteria posta elettronica e telefono.