Qui di seguito è riportata una lista di testi di riferimento. Si raccomandano tutti gli studenti di leggere quelli relativi al corso che si è deciso di frequentare. I testi obbligatori sono indicati utilizzando il seguente simbolo:

TO BE READ!
I tre usi del coltello

I tre usi del coltello

David Mamet

Editore: Minimum Fax
Edizione: Gennaio 2002
Pagine: 288
ISBN: 978-88-8776-570-0

La commedia, la scena, la scenografia, la regia ben fatta, la buona interpretazione, devono essere vere. La semplice verità può nascere da una predisposizione naturale o da anni di duro studio, sono affari vostri e di nessun altro. Le lusinghe della fama, del denaro, della sicurezza sono cose meravigliose. A volte devono essere placate, a volte bisogna scenderci a compromessi — come in tutti i campi della vita. Che cosa è vero, che cosa è falso, che cosa è, in fin dei conti, importante? Non è segno di ignoranza non conoscere la risposta. Ma costituisce un gran merito affrontare queste domande.


Lezioni americane

Lezioni americane

Italo Calvino

Editore: Mondadori
Edizione: Luglio 2000
Pagine: 164
ISBN: 978-88-0448-599-5

Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio è un libro basato su di una serie di lezioni preparate da Italo Calvino nel 1985 in vista di un ciclo di sei lezioni da tenere all’Università di Harvard, nell’ambito delle prestigiose “Poetry Lectures” — intitolate al dantista e storico dell’arte americano Charles Eliot Norton. Il ciclo, previsto per l’autunno di quello stesso anno, non si è mai tenuto a causa della morte di Calvino avvenuta nel settembre 1985.


Il mestiere di scrivere

Il mestiere di scrivere

Raymond Carver

Editore: Giulio Einaudi editore
Edizione: 2008
Pagine: 198
ISBN: 978-88-0619-375-1

Esercizi di scrittura creativa, lezioni, istruzioni per la composizione di una short-story, note sull’arte della concisione. Uno dei maestri della narrativa americana racconta il «mestiere di scrivere» in un libro che è il breviario di un artigiano della parola e un atto d’amore verso la letteratura.


Il viaggio dell'eroe

Il viaggio dell’eroe

Christopher Vogler

Editore: Dino Audino editore
Edizione: Ottobre 2010
Pagine: 176
ISBN: 978-88-7527-191-6

Questo libro tenta di analizzare la figura del protagonista del film, con le stesse categorie con cui lo studioso americano Joseph Campbell, analizza l’eroe mitico e il suo percorso avventuroso. Ma non si tratta di un saggio antropologico o sociologico, bensì di una guida all’analisi della struttura fondante della sceneggiatura. Infatti l’eroe mitico è la metafora del protagonista di qualsiasi film in cui il personaggio principale compia nel racconto per immagini un percorso che lo porti alla fine della storia a conquistare una nuova consapevolezza. La struttura di questo viaggio, le stazioni di questo procedere, le figure ed i passaggi che porteranno l’eroe a compiere un tragitto “iniziatico”, tutto questo viene spiegato nel libro con riferimenti continui a sequenze di grandi film.


Come scrivere una grande sceneggiatura

Come scrivere una grande sceneggiatura

Linda Seger

A cura di: D. Tarquini 
Traduzione: S. Carrington
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Settembre 2004
Pagine: 192
ISBN:  978-88-7527-151-0

Questo è uno dei più diffusi manuali di sceneggiatura circolanti negli USA. Ma è più che un libro per principianti, anche chi sta per affrontare la stesura del suo primo script e sente l’esigenza di approfondire alcuni momenti essenziali della scrittura trova qui una risposta esauriente. Ma nel libro c’è molto altro. Linda Seger insegna ai dilettanti, ma anche ai professionisti, ad affrontare il problema della versione finale del lavoro.

Corso breve di produzione audiovisiva

Corso breve di produzione audiovisiva

Claudio Biondi

Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Novembre 2014
Pagine: 160
ISBN: 978-88-7527-244-9

Il cinema è spesso definito come “settima arte”. Ma molti hanno scritto “il cinema è anzitutto industria, che può anche produrre arte”. È vero comunque che per produrre un racconto audiovisivo due sono gli elementi inscindibili e sinergici: il talento di chi crea e il capitale di chi investe. Partendo da tale considerazione, il testo propone, con un linguaggio piano e di agevole lettura, la descrizione dell’unico metodo possibile per affrontare con successo la complessità della produzione audiovisiva: lo Studio di Fattibilità, chiave di volta di tutto il processo di pianificazione necessario.

L'ABC della regia - Vol. I

L’ABC della regia – Vol. I

Daniel Arijon

Traduzione: A. Vox
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Gennaio 2005
Pagine: 270
ISBN: 978-88-8635-091-4

“La conoscenza delle regole del linguaggio cinematografico ci fornisce la tecnica, e la tecnica è uno dei beni più preziosi di un cineasta. Essa ci serve costantemente per sostenere il nostro lavoro, persino quando ci viene a mancare l’elemento più essenziale: l’immaginazione. Se ci basiamo solo sulla tecnica e facciamo a meno dell’immaginazione, il nostro lavoro diventerà meccanico. Se ci basiamo solo sull’immaginazione ed ignoriamo la tecnica, il nostro lavoro diventerà caotico. Dobbiamo conoscere il nostro mezzo cinematografico e rispettare l’abilità. Questo è il solo modo per trasformarsi da artigiano competente in un artista”.


L'ABC della regia - Vol. II

L’ABC della regia – Vol. II

Daniel Arijon

Traduzione: A. Vox
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Gennaio 2011
Pagine: 285
ISBN: 978-88-8635-092-1

“La conoscenza delle regole del linguaggio cinematografico ci fornisce la tecnica, e la tecnica è uno dei beni più preziosi di un cineasta. Essa ci serve costantemente per sostenere il nostro lavoro, persino quando ci viene a mancare l’elemento più essenziale: l’immaginazione. Se ci basiamo solo sulla tecnica e facciamo a meno dell’immaginazione, il nostro lavoro diventerà meccanico. Se ci basiamo solo sull’immaginazione ed ignoriamo la tecnica, il nostro lavoro diventerà caotico. Dobbiamo conoscere il nostro mezzo cinematografico e rispettare l’abilità. Questo è il solo modo per trasformarsi da artigiano competente in un artista”.


Il digitale nella regia

Il digitale nella regia

Christian Uva

Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Giugno 2010
Pagine: 123
ISBN: 978-88-7527-157-2

Dallo standard “domestico” del MiniDV all’ultratecnologico HD, la ripresa in digitale ha progressivamente affiancato, e in buona parte sostituito, quella operata con la tradizionale pellicola. Per dare conto di tale scenario il libro si compone di una prima parte tesa a specificare e spiegare l’uso delle diverse tecnologie di ripresa, cui segue una seconda sezione che raccoglie le riflessioni di famosi registi italiani e stranieri, di giovani filmaker e di direttori della fotografia che hanno fatto esperienza dei diversi mezzi disponibili.

La fotografia nel film - Vol. I

La fotografia nel film – Vol. I

Blain Brown

Traduzione: Roberto Cruciani
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Ottobre 2004
Pagine: 144
ISBN: 978-88-7527-159-6

Questo libro affronta tutti gli aspetti concernenti la ripresa filmica e più in generale la fotografia applicata a qualsiasi tipo di prodotto audiovisivo e descrive in modo puntuale e ricco di esempi i principi teorici, le metodologie e le tecniche essenziali di questo reparto. Il primo volume del libro tratta i concetti essenziali riguardanti l’utilizzo della macchina da presa (le inquadrature, le ottiche, la continuità), fondamentali non solo per il direttore della fotografia e per l’operatore ma essenziali anche per comprendere le caratteristiche del lavoro di regia.


La fotografia nel film - Vol. II

La fotografia nel film – Vol. II

Blain Brown

Traduzione: Roberto Cruciani
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Ottobre 2004
Pagine: 240
ISBN: 978-88-7527-164-0

Questo libro affronta tutti gli aspetti concernenti la ripresa filmica e più in generale la fotografia applicata a qualsiasi tipo di prodotto audiovisivo e descrive in modo puntuale e ricco di esempi i principi teorici, le metodologie e le tecniche essenziali di questo reparto. Il secondo volume del libro approfondisce le tematiche iniziate nel primo volume, dal linguaggio delle lenti alle tecniche d’illuminazione, dalle regole dell’esposizione all’uso delle ottiche, dal controllo dell’immagine attraverso l’uso di filtri alle luci come strumento narrativo e all’uso degli effetti speciali.

Registrare il suono per il cinema e la TV

Registrare il suono per il cinema e la TV

Ric Viers

Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Maggio 2016
Pagine: 128
ISBN: 978-88-7527-310-1

Il libro intende presentare in maniera esaustiva e chiara le tecniche di registrazione e di elaborazione del suono in ambito cinematografico e televisivo, rivolgendosi sia ai neofiti che ai professionisti che vogliano consolidare o ampliare le proprie conoscenze. L’edizione italiana del libro è suddivisa in due volumi ed è stata curata e prefata dal fonico/microfonista Edgar Iacolenna. In allegato troverà la scheda di presentazione dei due volumi.

Manuale di montaggio video

Manuale di montaggio video

Diego Cassani

Editore: Hoepli
Edizione: Novembre 2004
Pagine: 240
ISBN: 978-88-2033-352-2

Grazie all’avvento del desktop editing, il montaggio video non è più una tecnologia riservata esclusivamente all’utenza professionale ma è entrata a far parte del bagaglio di competenze di chiunque abbia a che fare con l’universo della comunicazione, dell’informazione, della multimedialità, della produzione culturale e artistica, della documentazione sociale, medica e scientifica. Questo testo fornisce gli strumenti per conoscere la logica, le procedure, le funzioni del montaggio audiovisivo e porta il lettore a prendere confidenza con i software operativi più utilizzati a livello professionale come Avid XPress, Premiere e FinalCut. In appendice una serie di schede tecniche presentano, in modo chiaro e divulgativo, le principali problematiche relative al segnale video (analogico e digitale) e ai più diffusi standard di videoregistrazione.


Il montaggio - Storia, teoria e pratica - Vol. I

Il montaggio – Storia, teoria e pratica – Vol. I

Ken Dancyger

Traduzione:  C. Puleo, F. Sicuri, M. Sabatino
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Ottobre 2007
Pagine: 128
ISBN: 978-88-7527-041-4

Attraverso l’analisi di numerose sequenze tratte da film e video classici e contemporanei, viene ricostruita un’esaustiva storia del montaggio. Il libro da una parte presenta idee e stili di editing grazie ai quali il regista ha la possibilità di potenziare gli strumenti visivi a sua disposizione e, dall’altra si occupa delle scelte narrative che un montatore potrà compiere in relazione alla teoria, alla storia e alla pratica.


Il montaggio - Storia, teoria e pratica - Vol. II

Il montaggio – Storia, teoria e pratica – Vol. II

Ken Dancyger

Traduzione:  C. Puleo, F. Sicuri, M. Sabatino
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Luglio 2014
Pagine: 127
ISBN: 978-88-7527-265-4

Toccando anche alcuni temi poco trattati, come l’influenza delle nuove tecnologie e il prevalere dello stile sul contenuto, si esamineranno le caratteristiche del montaggio nella narrazione non-lineare. In questo primo volume si racconta, attraverso l’analisi di una serie di sequenze di film, l’evoluzione del montaggio. Dai primi film non montati alla scoperta di come la variazione delle inquadrature crei un maggiore impatto drammatico, dalla nascita del sonoro all’influenza che sul montaggio hanno avuto il teatro, la televisione e la pubblicità.

Il lavoro dell’attore su se stesso

Il lavoro dell’attore su se stesso

Kostantin Stanislavskij

Editore: Editori Laterza
Edizione: Dicembre 2008
Pagine: 651
ISBN: 978-88-4205-071-1

L’attore, l’uomo che, senza perdere se stesso, deve creare il personaggio, è il protagonista di questo celebre diario. Le vie inferiori di questa creazione, i modi della sua realizzazione psicologica, gestuale, sonora, scenica: queste le fasi del “metodo Stanislavskij”, la grammatica elementare di tutto il teatro del Novecento.


Il lavoro dell’attore sul personaggio

Il lavoro dell’attore sul personaggio

Kostantin Stanislavskij

Editore: Editori Laterza
Edizione: Settembre 1993
Pagine: 348
ISBN: 978-88-4204-276-1

Il volume è una raccolta di studi critici ed appunti raccolti da Konstantin Sergeevic Stanislavskij pubblicata postuma nel 1957. Il testo rappresenta un approfondimento del primo lavoro, “Il lavoro dell’attore su se stesso”, ed è complementare per uno studio dell’arte della recitazione e della messa in scena. Stanislavskij affrontò dapprima il problema della preparazione dell’attore, per poi concentrarsi sul lavoro di quest’ultimo sul testo e sull’allestimento.


La porta aperta

La porta aperta

Peter Brook

Editore: Giulio Einaudi editore
Edizione: 2005
Pagine: 104
ISBN: 978-88-0617-343-2

“Il teatro è un alleato esterno del cammino spirituale, ed esiste per offrire bagliori, inevitabilmente brevi, di un mondo invisibile che permea quello di tutti i giorni, ed è normalmente ignorato dai nostri sensi” (Peter Brook). Il regista inglese offre con questo libro una visione ravvicinata del suo mestiere, dalla scelta della pièce al lavoro con gli attori: la teoria e la pratica di un’arte che per lui è metafora della vita stessa.


Lo spazio vuoto

Lo spazio vuoto

Peter Brook

Editore: Bulzoni
Edizione: Marzo 1999
Pagine: 150
ISBN: 978-88-8319-289-0

In questo testo l’autore individua quattro tipologie di teatro, che definisce: Mortale, Sacro, Ruvido e Immediato e afferma che questi quattro teatri “possono esistere l’uno accanto all’altro, l’uno dentro l’altro, oppure lontani”. Il teatro Mortaleè l’idea corrente di teatro, il cui primo effetto è “la noia”. Il teatro Sacro è quello che attraverso il rituale rende visibile l’invisibile, senza utilizzare la finzione o l’illusione. Il teatro Ruvido è il teatro degli artigiani, il teatro popolare, caratterizzato dal fracasso e da una certa ruvidità. Il teatro Immediato è il teatro del “qualunque cosa occorra” nel “qui e ora”.


Il punto in movimento

Il punto in movimento

Peter Brook

Editore: Ubulibri
Edizione: 2005
Pagine: 236
ISBN: 978-88-77480-75-0

“Non ho mai creduto in un’unica verità, né in quella mia né in quella degli altri; sono convinto che tutte le scuole, tutte le teorie possono essere utili in un dato luogo e in una data epoca; ma ho scoperto che è possibile vivere soltanto se si ha un’ardente e assoluta identificazione con un punto di vista. A mano a mano che il tempo passa, che noi cambiamo, che il mondo cambia, tuttavia, gli obiettivi si modificano e il punto di vista muta. Rivedendo i saggi scritti nell’arco di molti anni e le idee esposte in tante occasioni e nelle più disparate, qui riuniti, mi colpisce ciò che in essi rimane costante. Se vogliamo, infatti, che un punto di vista sia di qualche aiuto, bisogna dedicarvisi con tutte le nostre forze, difenderlo fino alla morte. Nello stesso tempo, però, una voce interiore sussurra: Non prenderti troppo sul serio. Tienti forte e lasciati andare con dolcezza.”


L'arte del personaggio

L’arte del personaggio

Lajos Egri

Traduzione: Valeria Brucoli
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Gennaio 2010
Pagine: 128
ISBN: 978-88-7527-085-8

Come creare caratteri capaci di coinvolgere il lettore/spettatore nelle loro avventure e di suscitare emozioni tanto potenti così da rimanere impresse nella memoria? La risposta di Egri, un po’ socratica, è semplice: osservare sé stessi per capire e descrivere gli altri. E questo, innanzitutto, al fine di rendersi conto di quanto tutti si sia contraddittori, costantemente e spesso inconsciamente volubili. In una parola: complessi.


Scene comiche del cinema italiano

Scene comiche del cinema italiano

Antologia

A cura di: Achille Corea, Fulvio Di Meo, Claudio Maccari
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Dicembre 2010
Pagine: 144
ISBN: 978-88-7527-189-3

Questo volume offre una selezione ragionata di momenti di grande comicità, classica e moderna, un campionario del saper scrivere e saper far ridere che permetterà agli appassionati di rileggere le battute epocali e riscoprire i dialoghi fulminanti dei film che hanno scandito le varie epoche del cinema comico. Una lettura godibile per ogni spettatore, ma anche uno strumento utile per attori e scrittori.


Lezioni di recitazione

Lezioni di recitazione

William Esper

Traduzione: Valeria Brucoli
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Maggio 2013
Pagine: 192
ISBN: 978-88-7527-237-1

William Esper, uno dei migliori insegnanti di recitazione attualmente in attività, spiega e amplia la leggendaria Tecnica Meisner, offrendo un metodo chiaro e concreto per diventare attori creativi.


Recitare tra amichevoli nemici

Recitare tra amichevoli nemici

Delia Salvi

Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Giugno 2013
Pagine: 160
ISBN: 978-88-7527-257-9

Il libro affronta uno dei nodi centrali di tutti i campi dello spettacolo (teatrale, cinematografico, televisivo): il rapporto fra attore e regista. Ci sono moltissimi libri sulla tecnica teatrale, sulla regia, sulla scrittura, sulla recitazione e così via, ma quasi nessuno si occupa solamente di come sul palco o sul set si debba lavorare con gli attori, gli strumenti umani di ogni tipo di rappresentazione.


La voce e l'attore

La voce e l’attore

Barbara Houseman

Traduzione: C. De Caro
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Ottobre 2007
Pagine: 192
ISBN: 978-88-7527-038-4

Nell’arte della recitazione gli attori impiegano un’enorme varietà di tecniche apprese con la preparazione e l’esperienza. Fra queste di fondamentale importanza è l’uso della voce per comunicare le caratteristiche del personaggio ed esprimere le emozioni.


L'arco di trasformazione del personaggio

L’arco di trasformazione del personaggio

Dara Marks

Traduzione: D. Scopelliti
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Gennaio 2007
Pagine: 140
ISBN: 978-88-7527-018-6

Nelle grandi narrazioni, non solo quelle cinematografiche, i protagonisti si dividono al fondo in due grandi categorie. Da una parte gli eroi che non cambiano, qualcuno che entra nella storia già come eroe e per questo dopo mille avventure risolve il problema e ristabilisce l’equilibrio e l’ordine senza cambiare di una virgola (è il caso degli eroi western alla John Wayne, di 007 o di quasi tutti i protagonisti dei B-movie d’azione). Dall’altra, ed è quella che produce i film migliori, il protagonista durante i conflitti che deve affrontare per arrivare alla risoluzione finale si modifica, acquista consapevolezza e supera un problema interiore che spesso non sapeva di avere.


Cosa fare se un attore non fa quello che il regista gli chiede di fare?

Cosa fare se un attore non fa quello che il regista gli chiede di fare?

John Badham

Traduzione: D. Scopelliti
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Ottobre 2006
Pagine: 175
ISBN: 978-88-7527-016-2

La frase “Io questa così non la giro!” rappresenta l’incubo per ogni regista e per tutti i produttori. La star del film si rifiuta di tornare sul set e se ne resta in camerino. Si blocca il lavoro di decine di persone, si ferma una macchina produttiva che può costare fino a centinaia di migliaia di euro al giorno, si manda in pezzi la credibilità di un regista. Ma è solo il capriccio di una persona viziata dal successo, o dietro c’è dell’altro?


L'arte di formarsi come attori

L’arte di formarsi come attori

Susan Batson

Traduzione: V. Brucoli
Editore: Dino Audino Editore
Edizione: Aprile 2014
Pagine: 176
ISBN: 978-88-7527-266-1

“L’industria nel suo assetto attuale ha pochissimo tempo da dedicare al lavoratore, in particolare l’industria cinematografica. Non c’è tempo per le prove, non c’è tempo per una preparazione vera e propria con il regista, così gli attori più responsabili chiedono aiuto a un coach”, dice Susan Batson. Per questo con il suo libro — sulle orme di Lee Strasberg e di Uta Hagen, dei quali è stata allieva — si propone di indicare agli attori come prepararsi e quali chiavi utilizzare per creare la vita di un personaggio, pienamente umana, di straordinaria grandezza espressiva e all’insegna della parola d’ordine “verità”.


La voce naturale

La voce naturale

Kristin Linklater

Traduzione: A. Fabrizi
Editore: Elliot
Edizione: Aprile 2011
Pagine: 432
ISBN: 978-88-6192-225-9

Perché si “perde la voce”? Secondo la teoria di Iris Warren, sviluppata da Kristin Linklater, il motivo è la perdita del contatto con la sfera emotiva di ciò che si vuole esprimere. Nella vita di tutti i giorni, il “sociale” spesso esige l’inibizione della libera espressione di impulsi. Il meccanismo della voce tende dunque inevitabilmente ad assumere tensioni e posture inibitorie per velare, piuttosto che rivelare, il proprio mondo interiore. L’impresa si fa più ardua quando alla voce — quella dell’attore, nella fattispecie — è richiesto di comunicare in modo trasparente sensazioni, pensieri ed emozioni. Molte tecniche vocali affrontano il problema con la costruzione, più o meno artificiosa, di una voce “bella e tonante”. Kristin Linklater segue un altro percorso: la rimozione dei blocchi che ne ostacolano il libero flusso, e solo successivamente il potenziamento, che è comunque potenziamento dell’impulso, non del risultato. Così la voce diventa il luogo dove ognuno può incontrare il suo io più profondo ed entrare in contatto con il proprio essere, che non si limita alle maschere imposte dal vivere sociale.


Freeing Shakespeare's Voice: The Actor's Guide to Talking the Text

Freeing Shakespeare’s Voice: The Actor’s Guide to Talking the Text

Kristin Linklater

Lingua: Inglese
Editore: Theatre Communications Group
Edizione: Aprile 1992
Pagine: 224
ISBN: 978-15-5936-031-9

Un’esplorazione appassionata del processo che porta a comprendere e articolare le parole di William Shakespeare. Attraverso l’analisi e gli esercizi sui ritmi e sullo stile espressivo dei vari personaggi, Linklater fornisce gli strumenti per aumentare la comprensione e per far sì che le parole di Shakespeare diventino le proprie.


The Thinking Body

The Thinking Body

Mabel Elsworth Todd

Lingua: Inglese
Editore: Gestalt Journal Press
Edizione: Gennaio 2008
Pagine: 342
ISBN: 978-09-3926-654-8

Uno studio classico della fisiologia e dell’effetto dei processi psicologici sul movimento attraverso un approccio mente/corpo che fa sì che questo trattato sia uno dei preferiti dai danzatori e ballerini. Questa nuova edizione è una riproduzione esatta dell’originale dell’edizione 1937 e comprende tutte le illustrazioni originali.