Viola Damiani

Costume cinematografico

Viola Damiani

Grafica

Nata nel 1981, studia grafica e pubblicità all’Istituto Europeo di Design a Roma dopo il diploma classico.

Nel 2008 è co-founder di “Demò – Sempre Meglio Esserci”, società per eventi nella capitale, per cui ha realizzato grafiche e scenografie.

Art director, grafica editoriale, fotografa.

Ha lavorato come Art director in LeoBurnett, multinazionale per la pubblicità con clienti come Coca Cola, Philip Morris e Procter& Gamble, ma ha scelto la fotografia come mezzo espressivo, lavorativo e riflessivo, occupandosi di reportage dopo un Master in fotogiornalismo a Officine Fotografiche di Roma.

Nel 2014 ha esposto al Palazzo Velli di Roma la sua “Collezione Privata”, lavori che insieme raccontano la sua visione: “Rimini, Amarcord”, “Annapoli”, e “La vita silenziosa delle cose”.

Ha pubblicato ritratti posati e reportage su: “La Vanguardia”, quotidiano spagnolo.

Collabora con l’università di Roma Tre per il progetto “Abitare”, col reportage: “Home is all”. Documentario fotografico sull’occupazione dell’ex edificio Inpdap a Roma, da parte di migranti e disagiati dal 2015.

Ha vissuto in Kenya per due anni dal 2014 al 2016, dove ha lavorato a contatto col mondo dell’arte e del design della crescente capitale Nairobi, fotografando artisti e designers africani e internazionali.

In Africa ha lavorato al suo progetto fotografico: “NEWROBI – the Fast City”, che indaga e racconta il disagio sociale delle nuove generazioni, dovuto all’esplosione tecnologica e architettonica della capitale Keniana, in contrasto con l’immediata periferia delle slums, baraccopoli poverissime e sovraffollate.

Oggi vive a Roma e prosegue il lavoro fotografico sul Circo Italiano iniziato nel 2008 di cui ha iniziato l’editing per l’impaginazione di un libro.

Lavora come fotografa di scena per cinema e televisione e Insegna grafica e foto ritocco alla Roma Film Academy.