Paola Freddi

Montaggio

Paola Freddi

Docente titolare

Paola Freddi si diploma nel 1993 in Montaggio al Centro di Formazione Professionale Vigorelli di Milano, dopo aver frequentato il DAMS di Bologna. La sua carriera comincia con l’editing di numerosi cortometraggi e documentari in pellicola, firmati da diversi autori italiani.

Questo le permette di acquisire e affinare la tecnica che sarà la base del suo percorso lavorativo, che dal 1997 ad oggi è scandito da importanti collaborazioni che le permettono di accedere alle più prestigiose vetrine nazionali ed internazionali come la Mostra del Cinema di Venezia, il Festival di Roma ed il Festival di Berlino. Tra i lavori di spicco si annoverano titoli come “L’amore imperfetto”, “Incantesimo napoletano”, “Emma sono io”, “Ballo a tre passi”, “C’è n’è per tutti”, “Bellas Mariposas”.

Paola approda alla Roma Film Academy e da subito il suo approccio personale e didattico colpisce gli studenti. La sensibilità artistica che caratterizza un ottimo professionista e lo specializza rispetto ad un tecnico di montaggio, è senza dubbio il tratto distintivo che la docente riesce a tirare fuori dalle individualità degli studenti che le vengono affidati. Non a caso Paola si inserisce a livello didattico solo al II anno e solo dopo che il team del corso ha preparato tecnicamente gli allievi.

Il metodo didattico applicato da Paola, particolare e stimolante, consiste nel fornire agli studenti il girato completo di colonna sonora di un cortometraggio: gli allievi sono liberi di portare avanti la loro versione del montaggio, che viene analizzata e perfezionata durante le lezioni con la docente, per arrivare poi al progetto finalizzato. Gli ultimi step sono caratterizzati dalla visione dei lavori con il regista che ha realizzato il video e dalla proiezione del cortometraggio originale, editato da Paola. In questo modo la tecnica di racconto è assolutamente individuale, la narrazione soggettiva è affidata al proprio stile ma il processo è sempre supervisionato e coordinato dalla docente.

La disciplina applicata attraverso questo metodo formativo nuovo e spinto verso la percezione stilistica individuale, sensibilizza e prepara gli studenti al lavoro di creatività, costanza, precisione e attenzione che si richiede ad un montatore.

La ricerca dello stile, il messaggio narrativo, l’accento che un taglio di montaggio può dare ad una singola scena, sono concetti che l’esperienza e la professionalità di Paola trasmettono attraverso un approccio chiaro e diretto che conquista lo studente e lo stimola a fare dell’editing una forma di comunicazione oltre che ad una professione tecnica.